"Il Mondo di NiMo"

Pagina 3 di 11 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 9, 10, 11  Seguente

Andare in basso

Re: "Il Mondo di NiMo"

Messaggio Da Pink il Mar Mar 17, 2009 2:40 pm

Abbiamo un poeta nel forum... mica è da tutti !!!

_________________
Pink gira in Frisbee Euro 7 Touring Black
avatar
Pink
Admin

Numero di messaggi : 684
Età : 58
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 28.10.08

http://bicielettriche.forumattivo.com/forum.htm

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Gemme predate"

Messaggio Da NiMo il Mar Mar 17, 2009 3:48 pm

Virus per artisti

Fiumi di parole in piena,
con le prime gocce di pioggia,
allagano precipizi di ceneri
nella smania di penna d'oca.

Di dolore intrisa,
vibra la mia pazzia,
sdraiata sulla schiena,
sa delle lacrime dentro di me
che non possono dissetarmi.
Ignoro il bussare del cuore
ed i semi d'amore che scrivo,
germinano nelle mie viscere
virus per ignari artisti.
Voci perse al mio interno,
contano tutti i miei pezzi.

Lotto contro la morte,
che corre sulle pagine
dentro le mie poesie,
che con derisione dilagano.



Profumo ingannevole

Pianure aride spargono afa,
aprendo la via allo scirocco
che soffia fischiando forte,
increspando il mare d'Agosto,
portando via il tuo nome 5
scritto sopra la sabbia.

Affiorano visi e giochi alla mente.
Credo di sentire il suo profumo
che continua come un martello
a battere il ferro dell'indifferenza
che mi circonda schiacciandomi.

E’ veramente qui con me?
Come nelle sabbie mobili
affondo nella mia vita molle,
che si trascina attraverso
la pianura delle pietre
d’Owaquaphenonga. 6
5. Airam.
6. In indiano antico "Terra che trema".
Estratte da "Gemme predate" del 12.1.2001 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:26 pm, modificato 5 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Gemme predate"

Messaggio Da NiMo il Lun Mar 30, 2009 7:36 am

Quel che resta

Gioca stendendo le dita d'anelli
contro un raggio di sole pallido
che sta filtrando dalla finestra.
Un grido fiorisce sul davanzale
mentre muoiono di freddo,
le gemme spinose predate
e sminuzzate sopra il tagliere.

Intensi come alcuni colori,
profumi ingannevoli donano
quel che resta dell'inverno.


Sogni dimenticati

Oggetti da collezione i miei sogni,
frammenti di note sullo spartito,
che bruciano nel caminetto
illuminando il buio delle mie notti.
Li studiano i ladri
ed aspettano pazienti,
il momento propizio
per venderli all'asta.
Quando nessuno li comprerà,
rimarranno dimenticati in soffitta,
dentro il buio delle mie notti.
Estratte da "Gemme predate" del 12.1.2001 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Ven Giu 10, 2011 8:57 am, modificato 7 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Acqua in viaggio per spegnere il fuoco"

Messaggio Da NiMo il Mer Apr 01, 2009 8:56 am

Sta andando via

Oltre l’orizzonte che s’allontana,
prendono rifugio nel piacere
di fermare la nostra canzone.

Sta andando via...
e lei gli andrà dietro.

Il freddo guida e vanga nella neve,
cercando il meglio della richiesta
di tornare indietro di nuovo a casa,
al di fuori della zona di pericolo,
nascondendo il volto e gli occhi
perché nessuno lo riconosca.

Sta andando via...
e lei gli andrà dietro.

Niente illusioni, prendono piacere
nel fermare la nostra canzone.
E tutti lasciarono che andasse...



La nostra canzone

... tra gli alberi lungo il sentiero
la musica lo prese di sorpresa.

La nostra canzone mi dà una ragione,
la nostra canzone è un buon rimedio,
la musica è un incantesimo di magia.

E sto ballando al ritmo,
dei tuoi spazi immensi
e nei nostri mari calmi.
Stanno gridando le voci,
toccano il cuore che guarisce
quando ricomincia la musica.

La nostra canzone mi dà una ragione,
la nostra canzone è un buon rimedio,
la musica arde di nuovo dentro di me.

Un grido di gioia gioca la parte buona,
sta andando dove la musica si perde...



Dove la musica si perde

... su lente e stanche onde silenti
danzando nella pioggia regalano,
alle insenature e dune di sabbia,
la dolce musica del nostro mare
prigioniera dentro le conchiglie.

Muti gabbiani raccolgono
pesci morenti sulla riva,
dove la musica si perde
e nessun canto di sirene
batte il silenzio della morte.

Delle vuote e ferite reti di pescatori,
abbandonate nella malinconia,
dicono addio alle onde in fuga
che stanno andando via lontano,
oltre l’orizzonte che s’allontana.



"Onde in fuga"
Estratte da “Acqua in viaggio per spegnere il fuoco” del 23.3.2003 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:27 pm, modificato 17 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Nome in codice"

Messaggio Da NiMo il Sab Apr 04, 2009 9:54 pm

Gli sbagli commessi

Da una luce lunare,
scendono fresche
lacrime di pioggia
sopra la mia terra.

Scegliere di star zitto
nella mia penombra
ed arare la mia terra
per seminare amore,
in attesa che fiorisca.

Gli sbagli commessi,
restano a guardare
la pioggia che cade
prima della raccolta.



Tutto quello che vedo adesso
trasparire nella mia penombra,
è la tua tenera essenza vitale,
che piano si sta trasformando
in puro bagliore etereo d’alba.

Sono occhi stanchi i miei,
di cercarti sempre invano
e tutte le mie ragioni,
anche se sono sconfitte,
continuano a vagare
in un freddo in ascesa,
dentro una frenesia in più.

Ed un glaciale gelido inverno,
prenderà gli sbagli commessi
e l’immergerà dentro l’acqua,
che piangente di luce lunare,
resterà in attesa di ghiacciare.



Una frenesia in più

Un onda che cerca
e non trova la spiaggia,
un larva che aspetta
di diventare farfalla.
Scopri la scorciatoia,
sogna e sarai farfalla,
spera e sarai un’onda.

Ed una frenesia in più
ora viene rincorrendo
gli sbagli commessi
e convive nelle ombre
di tutta la nostra vita.

Ogni farfalla una visione
ogni onda un desiderio,
che accarezza il mare.
Fermarsi e perdersi
nella dolcezza di attimi,
in dei momenti infiniti
e poi tornare a sognare.
Estratte da "Nome in codice" del 10.10.2005 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:28 pm, modificato 6 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Chiaroscuri"

Messaggio Da NiMo il Gio Apr 09, 2009 10:00 pm

Cose non dette

Carovane di parole
non hanno altro posto
dove andare a predare
e con inediti vantaggi
fanno omaggi di falsità.
Scappano tutte le paure
tra dei scoscesi dialoghi
e s'affacciano furtive
tra le crepe del muro
raccontando le verità.

Molte cose non ho detto
e diviso con nessuno.
Indizi coperti da inganni,
sfuggono ai nostri occhi
e tutte le verità soffocano
in quell’aria che manca
che come un filo spinato
ci divide allontanandoci.

Nuove frasi sulle pagine
nascondono la realtà.
Circondati dai saggi,
raggi di luci e miraggi,
che tu mi hai donato,
sono schierati ai confini
delle cose non dette,
dove cercano le risposte.
Non dirmi niente adesso,
la mia terra sta tremando.



Aria che manca

Mettendoci alla prova,
come dei rami spogli
ondeggianti nel vento,
come delle braccia tese
verso il cielo oscuro,
stiamo ancora cercando
quell’aria che manca.

Fingiamo dei sorrisi
che nessuno ha visto,
in fuga nella felicità
dei silenzi in cammino
che ci siamo donati.
Torneremo a gridare
più forte i nostri nomi,
nella morsa del vento
e nella pioggia acida,
che in mezzo la vita
cade dai nostri occhi?

Tra raggi lucenti di luci
e colori spenti assetati
di scintillanti frammenti,
aria pesante da respirare
interamente ci avvolge,
come il tenero abbraccio
di una madre ai suoi figli.
Estratte da "Chiaroscuri" del 3.6.2003 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:29 pm, modificato 6 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo “I.m.p.r.o.n.t.e.”

Messaggio Da NiMo il Mar Apr 28, 2009 2:57 pm

Su me stesso

Ed ora vado più lontano,
creando uno stato di fuga
dalla realtà che circonda,
per assorbire quel colpo
della mia caduta sgraziata
dal mondo della fantasia.

Difendo quella scelta
che esitante e sperduta
va alla ricerca per scoprire
le impronte del mio passato,
confuse nella chiamata
del luogo che mi possiede,
dove poter scrivere e costruire
un’altra nuova opportunità.
Seduto di fronte allo specchio
sono immerso nell'ispirazione
con i miei pezzi sparsi in terra,
evidenza di quello che ho
volontariamente devastato?

Delle vecchie cicatrici,
come il vento sulla pelle,
richiamano alla memoria
la mia ultima scelta finale
ed in un angolo lentamente
mi ripiego su me stesso.



Vento sulla pelle

Mi riscopro di nuovo
come titoli dimenticati
in memorie scomparse
ai limiti dei miei ricordi,
spettatore del tempo che fu,
mascherato da falsi sorrisi.

Bene, mio paradiso,
io sono di nuovo qui...

E risento ancora
il vento sulla pelle
che odora di noi,
il gusto di vincere
che costruì bugie.
Mi ritrovo sempre,
con il viso artefatto
dal passare degli anni,
in discorsi che vanno
e si rincorrono veloci
fuori dal mio tempo
che non fa più ritorno.

Bene, mio paradiso,
io sono di nuovo qui...

Dentro pagine e frasi
pronte ad ingiallire,
fingo di non sapere
perché l'ultima volta
il vento ha cancellato
i miei titoli dimenticati.
Estratte da “I.m.p.r.o.n.t.e.” del 2.4.2004 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:29 pm, modificato 3 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Nome in codice"

Messaggio Da NiMo il Gio Mag 07, 2009 3:11 pm



Un colpo da evitare

Portata dal vento
una nube avanza,
scuro è il suo manto
minacciosa s’inoltra
coprendo il giorno.

C’è un’altra battaglia nell’aria,
che sta oscurando il cielo...
e tutto sembra così irreale,
è un altro colpo da evitare?

Sono rondini in volo
libere sulle ali del vento
ed io sono ancora qui,
a respirare alla finestra
l'umana indifferenza.



Una visione aleggia,
ombre sfocate arrivano
ed occupano la mente.
Una percezione che cambia
l’amore nascosto nel cuore,
oscurato da cenere d’odio.

Ci sono tante parole
e tante prove in bilico
nel corridoio del buio,
ladro dell’inconscio.
Scrivo quel che sento,
il corridoio è profumato
è molto lungo e stretto,
la notte è la mia musa
ed il ladro sono io.

Non dà più nessuna speranza
la certezza che anche il fuoco
non possa riuscire a placare.
Tutto sembra così irreale...
un uomo è stato assorbito
dentro un’altra sua poesia.



Prove in bilico

Me ne andrò e troverò il modo
da un’altra parte del mondo
di rintracciare un’altra felicità.
Sono un cuore d'avventura
ed ormai mi danno per disperso.

Cercare, ricercare e non trovare.
Nel frattempo una traccia digitale
uscirà dalla mia scatola nera...
che qualcuno un giorno ritroverà.

Forse un giorno mi troveranno
con le prove in bilico in mano,
in una stanza fornita di camino
con la cenere sparsa in terra,
di tutti i ricordi che ho bruciato.
Estratte da "Nome in codice" del 10.10.2005 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Mar Ago 17, 2010 2:57 pm, modificato 5 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Nome in codice"

Messaggio Da NiMo il Dom Mag 17, 2009 9:51 pm

Come sole e come luna

Qualche volta mi sento costretto
rinchiuso in uno spazio ristretto
a camminare in bilico su un filo.
Non posso continuare a viaggiare
dentro la mia fantasia illimitata.


E come il sole e come la luna

sto giocando a nascondino.

Mi sto eclissando lentamente
e finiscono di colpo in un istante
le paure di un equilibrio instabile.
Mi metto in coda e mi nascondo,
ma nella fila ci sono soltanto io.



Finiscono in un istante

Quasi disfatto d’ogni pensiero
mi ritrovo per intero adesso.
Devo svegliarmi adesso,
ma svegliarmi dove?
Giocare forse più tardi,
ma non so nemmeno come.

E restare immobile,
ritirato sopra il filo
di un'altra incertezza.

La mia sopravvivenza
ora sta ricercando,
giocando a nascondino,
il vero ed unico scopo
di questa vita assonnata.

Finiscono in un istante
le illusioni dei sogni
che trovo nella realtà.

E non mi chiedere come,
una libera uscita dal corpo
dalla mente e dallo spirito,
mi rinchiuderà in una sfera,
nella mia sfera di vetro,
in una parvenza di trucco.



Giocando a nascondino

Troppe volte mi sono rinchiuso
ed entrerò senza accorgermi
dentro un gioco che mi rincorre,
nascondendomi dietro gli angoli
nei vuoti e nei pieni dei sogni.

E non ricordo da quanto
tutto questo è cominciato.

Ma non mi chiedere come
adesso tutti i buchi dell’anima,
mettendosi in coda alla fila,
stanno giocando a nascondino
facendo capolino nei sogni.
Estratte da "Nome in codice" del 10.10.2005 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:31 pm, modificato 4 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Terracquaria"

Messaggio Da NiMo il Gio Mag 28, 2009 3:03 pm

Innaffiando i colori

Inizia un altro giorno,
fatto di luce bianca
riflessa sulla mia tela
assetata di pennello.

Chiarore del mattino
con sfumature d’acqua
ed intorno all'orizzonte
un'ode di gioia invade
e si versa nel cuore,
con l’illusione di vivere
tra le gemme di colori
sopra la mia tavolozza.

Innaffiando i colori,
ora riparo la natura
scossa sulla mia tela
da sospiri di vento.
Estratta dalla composizione in fase di ultimazione "Terracquaria" di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:31 pm, modificato 5 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Terracquaria"

Messaggio Da NiMo il Sab Mag 30, 2009 10:01 pm

Primo tempo...

Passò tutto l’inverno aggrappato a quel recinto
nella speranza di vedere qualche cambiamento
ed un giorno differente lo portò dall’altra parte.

Sentì chiaramente delle onde di radioattività,

sapeva che ora rischiava la sua giovane vita
e vide la crudeltà ben nascosta dagli uomini,
seminata in campi minati di ordigni inesplosi
ancora in attesa di altri bambini che giocano.
Anche la gravità aveva un equilibrio diverso,
la terra arida impregnata di cipria d’amianto
ed una tormenta portava le voci di un pianto
delle madri che non vedranno più i loro figli.

Il mio amico sognatore non volle più ascoltare
e si rinchiuse in una stanza restando da solo
sprofondando oltre l’abisso nei suoi pensieri.



Secondo tempo...
(oltre l’abisso)

Passava il suo tempo chiuso dentro una stanza
e si rese conto che aveva perso la sua fantasia
in quel giorno differente che non aveva cercato.

Mi scrisse una lettera con poche parole,
il foglio era fatto con della mollica di pane
per tutti i bambini che ancora hanno fame,
impastato con le lacrime di quelle madri
per tutti i bambini che ancora hanno sete
e scritta col sangue dei cercatori di pace.
Troppi di quei bambini che si sono salvati,
sono rimasti menomati dai campi minati
da tutti quelli che non li hanno mai amati.
Rinunciò ai suoi sogni e divenne realista,
nessun sogno può superare la dura realtà.

L’estate era arrivata e si affacciò alla finestra
per cercare di dimenticare e per continuare
oltre l’abisso che ha visto e quel che ha sentito.



Terzo tempo...

Passò tutta l’estate affacciato a quel davanzale
rinchiuso nella stanza con tutti i suoi pensieri
dentro momenti celati da pantomima modellata.

Cercava nello spazio oltre l’abisso della solitudine
per ritrovare il luogo dove aveva perso la fantasia.
Da allora non dormì mai più ed a me soltanto disse
se mai alzò lo sguardo al cielo in cerca di gabbiani
e se uscì allo scoperto sui prati che tanto amava.
Il mio amico sognatore un giorno ritrovò la fantasia,
che nessuno aveva voluto seguire e me la regalò.
Adesso non ne aveva bisogno, non gli serviva più,
perché dentro se stesso aveva trovato la sua pace.

Ed adesso io canto di tutte quelle sue perifrasi 1
e cerco misteri nascosti oltre l’abisso verso il nulla
a caccia della mia incubazione e della mia pace.
1. “Perifrasi”, giro di parole usato al posto di un concetto che può venire espresso col suo nome specifico.
Estratte dalla composizione in fase di ultimazione "Terracquaria" di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:32 pm, modificato 6 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Terracquaria"

Messaggio Da NiMo il Mer Giu 10, 2009 9:54 pm



Terza parte
(dalla terra verso il cielo)

La natura possente
svelò le sue sembianze
ed il tempo si arrestò,
come volatile impavido
si posò su di un ramo
più in alto vicino al sole
attraverso una brezza
che piegava le foglie
piene di linfa vitale,
aspettando tutta la notte
l’alba di un nuovo giorno.
Prese dal crepuscolo
tutte le tinte attenuate
che colorano la primavera
e spalancò i cancelli
liberando tutte le gioie,
chiudendo fuori gli orrori
ed i terrori delle angosce,
fonti di ferite e paure...

... andò ancora più in alto
cavalcando le ali dell'estasi,
a cercare la giusta strada
per arrivare al suo paradiso.


Oltrepassò la frontiera
del luogo e del tempo
ed i diavoli tremarono,
accecati dalla forte luce
che illuminò il loro buio.
Ad ogni suo passaggio
si coprivano gli occhi
e senza più un posto
dove nascondersi,
scapparono via nudi
senza la loro malvagità.

E riaprirono i loro occhi
in un giorno senza fine
ed ora stanno ascoltando
dei pensieri che respirano...

... e parole che sospirano
con gli sguardi immersi
nelle meraviglie del mondo.
Sul dorso della fantasia
ora navigano verso il cielo
attraverso lapislazzuli d’aria
e vedono con i loro occhi
lo scomporsi della luce
in raggi colorati dal sole.
La vetta della montagna
tiene distante le nuvole
oltre i limiti del destino
e lungo l'argine del tempo
stanno scivolando via
lentamente verso la fine,
senza risposta al perché
l’uomo distrugge la vita
nonostante lui sia l’erede
del pianeta chiamato Terra.



"Addio al sole"
Estratta dalla composizione in fase di ultimazione "Terracquaria" di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:34 pm, modificato 12 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Chiaroscuri"

Messaggio Da NiMo il Lun Giu 15, 2009 3:18 pm



La verità

Prigionieri in specchi rotti
dove ci riflettiamo interi,
uniti ma divisi dagli anni,
mentiamo a noi stessi.
Ci nascondiamo tra le crepe
per perdere i nostri occhi
che si cercano ovunque.
Inevitabile un pò d’invidia
per quelli che hanno trovato
un modo d’essere felici...

Un altro salto mortale

il nostro ultimo incontro,
un estremo appiglio
di un giorno nato stanco
che volge al tramonto.
In molti ci hanno visto
e sono passati oltre,
ignari ci hanno dato
un addio silenzioso
nelle nostre strade vuote.
Le ragnatele dei silenzi
legano cocci di vento,
che continua a soffiare
la verità dentro di noi.

Viaggiamo un passo dopo l’altro
un nuovo giorno dopo un altro,
ma non sappiamo dove andare.
Parole ripetute in maiuscolo
e non divise con nessuno,
si ripetono dentro la coscienza
e pesano sempre di più.
Sappiamo della fine vicina
e la sentiamo opprimerci,
ma continuiamo a mentirci.



Strade vuote

Seguita nella delizia dell’amore,
insegui le corse lontano da me,
riscopri i tuoi giorni freddi,
insegnami a scappare sempre
ed ora prendimi tra le tue braccia.

Un giorno capirai
cosa in realtà conta
e berrai un’acqua
di una vita diversa.
Gli occhi non mentono
alla luce che guarda,
ogni volta la stessa
e sempre dentro di noi.
Una notte capirai.

Seguita a cercare nuovi sogni,
insegui strade vuote di me,
riscopriti dentro il mio tramonto,
insegnami a perderti per sempre
ed ora abbracciami e dimmi addio.



"Cocci di vento"
Estratte da "Chiaroscuri" del 3.6.2003 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Mar Ago 17, 2010 2:59 pm, modificato 8 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Acqua in viaggio per spegnere il fuoco"

Messaggio Da NiMo il Ven Giu 26, 2009 10:05 pm

Il circo nel cielo dei sogni

Il giorno che il circo
mi venne a trovare,
attesi sul percorso,
aspettando la parata
che stava per cominciare
con il nuovo giorno.


Ipnos 27 capeggiò in forma mistica
circondato da mille angeli d'oro.
Il vecchio 28 conduce in testa,
folletti e fate brillanti dipingono
con dei colori tenui l’albeggiare
di un giorno mai immaginato prima.
Per quello che sembrò un istante,
sette cavalli alati volarono solenni
con sette carri d'oro in rimorchi.
Non mi meravigliai di vedere
l’inizio della mia avventura
vicino la casa dell’uomo ombra
che sorge sul sentiero di neve.
Vita e morte si tengono la mano
e tutti restarono a guardare,
a tutti piace aver osservato...
ed in alto sopra le loro teste,
a mille metri dal pavimento,
lo spettacolo volò sulla fantasia.

Airam 29: L'occhio rapito annota i sogni
che rispecchiano i desideri
e l'amore lucente per la vita.
Navighiamo verso una via
a noi misteriosa ed ignota,
tempio sublime o teatro
dell'ultima rappresentazione,
che oltrepassa e sorregge
con forza le nostre speranze.

Persone si adunarono numerose
e con i loro occhi meravigliati,
salutarono i miei ultimi frammenti,
che con dei suoni incredibili
franarono nelle visioni più strane
d'armonia perfette dei sogni richiesti.
Il giorno che il circo venne a trovarmi.
Spiriti alti nella luce delle stelle,
ballano accordando i loro colori
con l'indaco naturale dell'arcobaleno
e con l'oro che lasciano cadere,
misto al rosso caldo del sole
ed allo smeraldo freddo del mare.
All’improvviso tutto si allargò indietro,
il circo cambiò il suo corso invisibile
per un uomo che l'aveva trovato.
Con i miei occhi spalancati,
sul davanzale cammino adesso
e su di giri a tutto il mondo grido:

“C’è qualcuno alle mie spalle...”
Quando il mio sogno svanisce
e tutto all’improvviso scompare.
“... non c'era nessuna gabbia,
non c'era nessun filo spinato,
nel circo... nel cielo... dei sogni”.
27. Simboleggia il sonno.
28. Il Guardiano dei quattro elementi.
29. Lo Spirito della Terra in forma umana.
Estratta da “Acqua in viaggio per spegnere il fuoco” del 23.3.2003 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Ven Giu 10, 2011 9:01 am, modificato 6 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Terracquaria"

Messaggio Da NiMo il Sab Lug 04, 2009 3:09 pm




Rosa in fiore

Bugie innocenti in verità innocenti.

Rapide carezze stanno scorrendo,
le mie mani mi hanno spinto fuori
da un’altra delle mie confusioni
ed in quell’emozione ora guarisco.
Un sentimento meraviglioso mi trovò
assorto nella luce di un giorno nuovo
e non ebbe paura di rifiorire dal nulla.

Trucchi innocenti, sguardi innocenti.

Dei nuovi respiri ora si sono estesi
non legati da nessuna suggestione.
Schizzi di pioggia cadono su di me
e lascio che i miei petali si aprano,
per sbocciare come una rosa in fiore.
Ho sempre cercato la maniera giusta,
trovando solo enigmi senza soluzioni.

Bugie innocenti in verità innocenti?



Schizzi di pioggia

Schizzi di pioggia sull’umanità
e su questo viaggio così duro.

Scrosci di pioggia sugli steccati
e su tutti quei muri che dividono.
Rovesci di pioggia sulla mia pelle
bagnano enigmi senza soluzioni.
Scrosci di pioggia sulle mie paure
e le ferite si trasformano in sorrisi.

Schizzi di pioggia sopra di me,
adesso mi hanno reso fertile.



Enigmi senza soluzioni

Non ci sono risposte
ed enigmi da scoprire
in linguaggi impenetrabili
all’interno di nuove frasi.

Intrappolati ora si liberano,
ma non possono rivelare
quello che sconoscono,
non possono comprenderlo.
Va dentro una assenza
e là ritrova l’ispirazione
ma niente risposte al perchè
da molti è stato dimenticato.
E rimane solo il silenzio
il suo migliore ascoltatore
e tra gli schizzi di pioggia
il suo eco è la sua musa.

Guardando verso il mare
ora scrive altri indovinelli
in enigmi senza soluzioni,
senza risposte da svelare.

Estratte dalla composizione in fase di ultimazione "Terracquaria" di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)




Ultima modifica di NiMo il Dom Apr 08, 2012 10:46 am, modificato 7 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Gemme predate"

Messaggio Da NiMo il Dom Lug 05, 2009 9:41 pm



Anello della memoria

Gente chiama intorno a me,
ma la mia voce sei tu.
Canta ancora una volta
la nostra canzone del mare.

E' forse un'insidia
chiamarmi vicino a te?
Io scappai in quel mare
per gettarvi un anello,
con lo scopo di perderlo,
perché questo mio sacrificio
rendesse meno dolorosa
la lontananza dal tuo amore.

Un giorno...
ritrovai quell'anello
nel ventre di un pesce
che abboccò al mio amo.
Estratta da "Gemme predate" del 12.1.2001 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:37 pm, modificato 4 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Respiri"

Messaggio Da NiMo il Lun Lug 13, 2009 7:18 am

Abita in me

C'è qualcuno che bussa
dentro di me adesso
e che grida il mio nome.

Non sento più freddo.
Dopo il lungo inverno,
non sono più da solo
contro l’altro me stesso.
Qualcuno ora abita in me.
S'affaccia dai miei occhi,
asciugandomi le lacrime.
Ha trovato la chiave
così è potuto entrare...
c'erano più porte chiuse.

Abita in me adesso
ed apre il mio cuore.
Qualcuno abita in me.



Sognare ad occhi aperti
e voler continuare,
fare del male a volte
con poche parole
e non poter dormire,
non voler decidere.
Poi di colpo ci accorgiamo
che stiamo morendo.
Saremo finalmente
sinceri con noi stessi?
Solo la fredda carezza
del nostro silenzio,
che abita in noi,
ci terrà compagnia
e sarà troppo tardi,
quando ci accorgeremo
che stiamo morendo.



Abita in te

Le mie pagine ingialliranno,
i miei capelli imbiancheranno
e continuerò a sognare.

Aver paura di capire
e paura d’amare...
Troverò un angolo sicuro
dove poter invecchiare,
chiuderò un’altra porta
e getterò via la chiave.
Mi addormenterò in silenzio
e sognerò sempre di più,
un sogno, un altro...
e poi un altro ancora.

E quando finalmente troverò
un angolo sicuro dentro te,
sarà bello anche morire.
Estratte da "Respiri" del 9.7.1997 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:39 pm, modificato 3 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo “I.m.p.r.o.n.t.e.”

Messaggio Da NiMo il Mer Lug 29, 2009 3:00 pm

Immagini mosse

Raccogliendo tutti i cocci
dei miei vetri in frantumi
ricompongo le immagini...

Noi siamo dei venti forti
che accordano le ansie
e cominciano a mescolare
i nostri contorni di solitudine
ed a soffiare i nostri nomi
nell'aria che manca.2

Un torpore noto a tutti
simile alla brezza d'estate,
che soffiò più in basso
ripulendo qualsiasi aria
della nostra controversia.
Qui, dove nulla è sicuro,
dove la sonnolenza
è una danza continua
nel movimento ritmato
delle ciglia sugli occhi.
I ritmi dei miei sogni
stanno andando al centro,
dentro un foglio di carta.

Interrompono i silenzi
sospesi in un soffuso
di pace e di tranquillità.
Solo con un foglio di carta,
consapevole che adesso
altri anni sono passati.

Sono stato più che solo
ed il vento ora riporta
l'aria che mi mancava.



Solo con un foglio di carta

Dissolvenze affilate
in un caldo ardente,
turbini d'aria fresca
scivolano tranquilli
in mezzo ai capelli.

In qualche modo,
questo alito di vento
mi sta consumando
ed in qualche modo
è abbastanza per me
o forse è un altro
dei miei falsi giorni,
tra gocce di sudore
ed altre rughe sul viso.
Ora sono ancora solo
con un foglio di carta
senza nessuna parola.

Un sogno svanito
nel soffio dell’aria,
adesso altera le frasi
con delle altre parole
per sempre perdute.
2. "Aria che manca", citazione della poesia nella composizione "Chiaroscuri" del 3.6.2003.
Estratte da “I.m.p.r.o.n.t.e.” del 2.4.2004 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:40 pm, modificato 5 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Hid"

Messaggio Da NiMo il Mer Ago 05, 2009 2:47 pm



Sogno?

Guardami negli occhi
sorridendo un solo istante,
il vento ti accarezza il viso
quando irradi il tuo colore
nell’alto dell’arcobaleno.


Caldo raggio di sole,
fammi sentire la tua voce
e la tenerezza che hai dentro,
il vento ti accarezza i capelli
quando regali la tua dolcezza
nell’azzurro del mio cielo.

Respiro dell’anima mia,
adesso resta immobile
e guarda nei miei occhi.
No, non è un sogno...
Sto guardando il paradiso.
Estratta da “Hid” del 9.9.1999 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:41 pm, modificato 3 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Acqua in viaggio per spegnere il fuoco"

Messaggio Da NiMo il Ven Ago 21, 2009 9:46 pm



Come il mio vento

Amore va a lei... e lei fugge.
Prende dal cuore la distanza,
come il mio vento impetuoso
e le sue braccia su di me.
Perso sul mare canto l'aurora.

Persi nei loro occhi
infiniti orizzonti futuri
e contarono le rotte
e decisero per l’amore
sul cuore dell'aurora.
Mi sono perso adesso,
ma guardo nei suoi occhi
e decido per la luce,
la luce del sole e dei colori,
la luce che cerca i significati,
che si era persa ascoltando
quel che le parole cantano.

Sogno realmente l’amore
e vago dentro i miei sogni
sopra il cuore dell'aurora,
come il mio vento impetuoso
e le sue braccia su di me.



Nella luce

La memoria appassisce,
così la trasformazione
è una lunga lenta fuga
che corre via distante
senza mai aspettare.
Prendi il tuo tempo
fermalo con la partenza,
puoi trovare la quiete
solo accecando la memoria.

Questo ricordarlo quando tutto è voluto.

Là, dall'altra parte,
nell’ombra della solitudine,
dove la luce è lontana,
il tempo fugge sempre
dalla realtà al sogno.
Trasformare... trasferire...
realtà in trasformazione,
trasferimento nella luce
della realtà nei sogni.



Il tempo fugge

Sogno realmente l’amore
e vago dentro i miei sogni.
Il tempo fugge attraverso la luce
nell’oscurità della mia solitudine,
come il mio vento impetuoso
e le sue braccia su di me.
Estratte da “Acqua in viaggio per spegnere il fuoco” del 23.3.2003 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:42 pm, modificato 5 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Acqua in viaggio per spegnere il fuoco"

Messaggio Da NiMo il Dom Ago 23, 2009 9:53 pm

Attraverso la luce

Accolgo la luce, ora è giusto.

Corro attraverso la luce del giorno,
lei corre nel buio della notte...

Chiesi di darmi ricovero
e mi offrirono un riparo,
stanco della corsa continua.
Oggi ogni cambiamento
coltiva strani pensieri
e le schegge dei resti
vanno insieme nel gioco.

Corro attraverso la luce della notte,
lei corre nel buio del giorno...

Non ci rincontreremo mai.



Il tempo fugge attraverso la luce

Corro nella notte alla vista dell’alba
che venne sulla città cambiandola.
Stavo usando il panorama
per dipingerlo su una tela.
Più verso il centro dell’asse
di una lunga linea verticale,
sono disegnati ad angolo
i grattacieli coperti di nebbia.
E l’innocenza disse:

“Vorrebbe fermare il tempo
con i colori su una tela,
attenuando la fuga della luce
nel cielo scuro del nord
con l’azzurro della mattina”.
“Da chi vuole una risposta?
Il silenzio sarà rotto un giorno,
spezzato da una domanda
aspetterà una sua risposta,
che lascerà non detta”.

E l'alba non volle dire nulla,
aspettando una migliore situazione,
attendendo un nuovo equilibrio,
per dare una risposta certa...
Per un momento vedo tutti i colori
e tutte le strade che ho attraversato
corrono e muoiono come capricci,
battuti da una risposta secca
a tutte le mie strane domande.



Nel silenzio

Vedo un uomo stanco
che come un fantasma
si muove sui suoi sogni,
li raccoglie nel silenzio
e li getta tutti lontano,
dentro nuvole bianche.
Estratte da “Acqua in viaggio per spegnere il fuoco” del 23.3.2003 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:43 pm, modificato 4 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Acqua in viaggio per spegnere il fuoco"

Messaggio Da NiMo il Ven Set 04, 2009 9:50 pm

Troverà un modo

Ha bisogno di tempo la ferita
impressa dentro i miei occhi
nascosti dietro occhiali scuri.
Qui è il mio cuore,
qui è la mia anima.

Auriel 4 forse troverà un modo,
se vuole troverà un modo per me.
Mi sembra tutto così irreale,
prigioniero in questa confusione
in una così dura confessione
per disegnare una conclusione.

Qui è il mio cuore,
qui è la mia anima.
Mostro i miei occhi adesso,
li offro alla luce del giorno.
Se vuole troverà un modo.



Gli occhi del cuore

Adesso trova un modo...
... ed insegnami a capire
tutte queste mie emozioni.

Così la lasciò da sola,
nascondendo gli occhi,
scappando via veloce
come un fiume in piena,
senza trucchi o inganni,
con sguardi che sanno
e nulla sanno più dire.
Non lascia vedere gli occhi,
pensano che non c'è nulla
dietro i suoi occhiali scuri
e dentro le sue poesie.
Loro non sanno niente.

Così la lasciò e si salvò...
... lei si salvò dal cadere
dentro il mio amore.



Fiume in piena

Riecheggiano le sensazioni
come gemme incastonate
in frasi sempre identiche
nelle mie poesie gemelle.

Stringe ancora il mio respiro
un volo duro da raccontare.
Come un fiume in piena
il cielo ora è pieno di me,
più niente conta adesso.

E mentre la terra dorme,
una strana barriera d’aria
ricopre i miei occhi fissi
verso il cielo di Settembre.
4. Lo Spirito della Terra


"Cielo di Settembre"
Estratte da “Acqua in viaggio per spegnere il fuoco” del 23.3.2003 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:43 pm, modificato 6 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Chiaroscuri"

Messaggio Da NiMo il Mar Set 08, 2009 2:36 pm

Acqua

La prima cosa che sentii
appena sveglio quella mattina,
fu l'odore della pioggia nell'aria.
Qualcosa stava per accadere...
Mi diressi verso la finestra.
Da quello che potevo immaginare,
vedendo riflessa nelle pozzanghere
la luce di un pallido sole,
doveva aver piovuto quella notte,
dentro e fuori me stesso.


Sorrisi...
erano anni che desideravo
di poter sorridere di nuovo...
La pioggia mi piace.
La pioggia, l'acqua,
è sinonimo di vita.
Erano anni che desideravo
di poter di nuovo toccare l'acqua...
E la vita... era la cosa
che mi mancava di più.

Decisi di uscire all'aperto,
camminai per un lungo corridoio
e mi trovai in riva al mare.
Tutto apparteneva ad un passato
che non sarebbe mai più tornato.
Posai lo sguardo sulle rovine
della mia vita che mi circondavano.
Dove un tempo sorgevano i sogni,
adesso c'erano soltanto rovine.
Il tempo li aveva sbriciolati
ed ora non restavano altro
che dei mucchi di polvere.
C'erano voluti dei lunghi anni,
ma alla fine sembra che qualcosa
avesse ripreso possesso del mio io.
Ero partito dal centro del mare,
dall'ultimo luogo indifendibile
e ricordavo di aver istintivamente
portato le mani agli occhi,
ma il mio gesto si era interrotto
perché non potevo far niente...

Potevo solo vedere i miei sogni
che svanivano piano piano,
invisibili all'occhio umano,
innalzarsi su in alto nell'aria
e scomparire verso il nulla,
lo stesso dove mi ero rifugiato.
Così ero rimasto da solo,
sapevo che non sarei più risorto.
E gli anni passarono... lenti.

Una notte il sonno fu disturbato.
Vidi dei fulmini lampeggiare
nel mio cielo subito oltre
i confini della mia anima.
L'oscurità di quella notte,
non era attenuata dalla luna
ed era infranta da lampi di luce,
che si rincorrevano nel petto
e dentro il mio cuore indurito.
Quando uno dei raggi si esauriva,
all’estremità potevo veder nascere
delle piccole luci di nuove stelle.
Liberai la mia mente alta nel cielo,
più in alto di quanto avessi mai fatto
e le mie dita raggiunsero le luci
che s'inseguivano nella mia anima.
Non volevo sapere per quale motivo.
Avevo smesso d’interessarmi a tutto
ed a tutti molto tempo prima.

L'unica cosa che sapevo di certo,
era di voler restare da solo,
d’essere più solo con me stesso.
All’improvviso concentrai l’attenzione
su una grande stella... grande,
la più splendente di tutte,
da cui provenivano sensazioni forti
che ricordavo avevo già provato.
Ma il mio cuore era come velato
da un immenso drappo nero.

Rimasi sconvolto dalla scoperta
e ritrassi subito i sensi,
nascondendomi nel mio buio
ad un'eventuale ricerca
e rimasi muto... in attesa...
Osservai la discesa della luce
all’interno della mia anima
e degli occhi che mi fissarono.
A quella vista il cuore raggelò
e smise di battere un momento,
finché lo sguardo incontrò
qualcosa di cui ero in cerca,
che cercavo con tutto me stesso
e di più... molto di più...
Anni prima ero andato in cerca,
avevo girato l'intero pianeta,
ma il velo nero era riuscito
ad offuscare i miei occhi
e tutti quelli di coloro
che avevano cercato d’aiutarmi.

Adesso non c'era più nessuno
ad impedire che qualcuno
s’impadronisse dell’amore celato,
di quello che viveva dentro me,
che cresceva nel mio silenzio
e che restava all’ombra nel buio
dei sotterranei della mia esistenza.
Avevo portato le mani agli occhi,
con il tempo erano rimasti chiusi,
non avevano mai più incontrato
quelli del mio amore represso
e non potevo far niente...

Mi ricordai tardi delle cose non dette
e che i miei sogni non c’erano più,
l’oscurità li aveva spenti per sempre.
Ma qualcosa stava per accadere...
Adesso sapevo e n’ero certo.
Mi chinai verso il mare
cercando di toccare l'acqua...
Erano anni che desideravo
di poter di nuovo toccare l'acqua...



"Cercando di toccare l'acqua"
Estratta da "Chiaroscuri" del 3.6.2003 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Mar Ago 17, 2010 3:01 pm, modificato 7 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Il Mondo di NiMo "Poesie per caso"

Messaggio Da NiMo il Mar Set 15, 2009 2:31 pm

Può essere solo un nome
o solo un’altra speranza,
una voce o l’ultimo sospiro,
deve essere tutto o niente.


Un affetto che senti battere
insieme ai suoi mancamenti
ma che non si vuole sopire.
E qualcuno allunga la mano,
un sorriso, un altro sguardo.
Chiara e lontana luce di luna
legge dentro i tuoi pensieri,
sa quando hai bisogno di lei.

E’ quello che hai nel cuore
ed è come un fiore,
o lo cogli subito...
o l'hai perso per sempre.



Luce di luna

Quando la notte ruba i colori,
il buio è il mio soffio vitale.
Un cielo macchiato di gemme
ed il desiderio che ti abbraccia,
per cullarti nella pace della notte.

Molti soli e molti attimi,
nutriti di felicità e dolore
e molte scintille roventi,
bruciano dei brevi ricordi
pulsanti di vita vissuta.
Traccio un soffio dell’anima,
nell’unico modo che so,
con altre parole sulla carta
scritte quasi per caso...
prima di perderle per sempre.

Il cuore come crisalide si spacca,
rompe la grigia scorza del male,
spiega grandi ali colorate di gioia
e vola più in alto verso di te...
mia chiara e lontana luce di luna.



Soffio dell'anima

Guarda come l’oscurità
piano cela l’arcobaleno
con una coltre di nebbia.

Spaventa un sentimento,
lo raffredda nel profondo,
lo fa tremare di spavento
e lo lascia solo e smarrito,
incapace di riuscire ancora
con un soffio dell'anima,
a diradarne un frammento.

Devi fuggirci attraverso
e non lasciarti intrappolare
da questo mio tormento.
Estratte da “Poesie per caso” del 24.6.2004 di NiMo.
(Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati)


Ultima modifica di NiMo il Sab Ago 14, 2010 2:45 pm, modificato 3 volte

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
avatar
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 57
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Re: "Il Mondo di NiMo"

Messaggio Da LUCA il Mer Set 16, 2009 3:37 pm

Ciao... sei proprio un mago con le parole.

LUCA
NUOVO UTENTE
NUOVO UTENTE

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 16.09.09

Torna in alto Andare in basso

Re: "Il Mondo di NiMo"

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 11 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 9, 10, 11  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum