Sulle note dei Pink Floyd

Andare in basso

Sulle note dei Pink Floyd Empty Sulle note dei Pink Floyd

Messaggio Da Pink il Gio Nov 13, 2008 3:00 am

La celebre rock band inglese, che si è formata negli anni'60, ha seguito un percorso musicale spesso sperimentale. Vediamo alcuni luoghi dai quali hanno preso ispirazione
L'ARTISTA METTE nella sua opera, spesso senza accorgersene, più di quello che si è prefissato.
Nel suo prodotto non c'è solo ciò che egli voleva trasmettere: le influenze sono fatte di luoghi, esperienze, persone, sapori, odori. Da questa riflessione è partito un vero e proprio trip, da cui nasce un itinerario che non segue le tappe di un viaggio fisico, ma quelle di una discografia.
Siamo entrati nel mondo dei Pink Floyd. I luoghi dell'infanzia e dei primi anni di produzione, circondano Londra in 4 tappe: Cambridge, Devon, Birmingham e il Sussex.

In queste località i componenti del gruppo nascono, studiano, s'incontrano e frequentano i personaggi che contribuiranno al loro successo. Uno di questi è Storm Thorgerson che fondò, nel 1986, Hipgnosis, studio di fotografia e design con cui firmerà gran parte del lavoro iconografico dei Pink Floyd. Grazie a lui, oggi ripercorriamo molti di questi luoghi con la sensazione di averli già visti.

Il nostro treno immaginario parte dalla stazione Arnold Layne, nel 1967. Il video dell'omonimo singolo cattura la gioia di un gruppo di ragazzi che gioca con un manichino sulla spiaggia. Quel mare è la Wittering Beach, striscia di sabbia che unisce le due località West e Est Wittering del West Sussex. Al viaggiatore che arriva, il rumore del mare, sembrerà la soluzione alla dicotomia del video. Mentre i Pink Floyd, attori del filmato in bianco e nero, si divertono sulla spiaggia prendendo in giro i Beatles; di sottofondo, il testo della canzone parla delle abitudini di un transessuale che colleziona vestiti. Due frecciate concentrate in un unico videoclip. Il risultato è carico di forza e lancia il gruppo verso una lunga carriera. Se si pensa a quelle immagini dal set in cui furono girate, ci si accorge del rumore del mare, lo stesso mare che rende quelle immagini meno polemiche e più divertenti. Sono anni di grandi cambiamenti, dentro e fuori il gruppo. Syd inizia a risentire le pressioni del successo dei primi due album e registrare con lui diventa difficoltoso.

Entra in scena Gilmour, conosciuto alla Cambridge Tech, edificio che oggi fa parte dell'Anglia Ruskin University. Il blocco più antico, cui oggi sono stati aggiunte nuove costruzioni, risale al 1909. Il Building of London di Pervsner afferma che «non era nulla di speciale e tale rimase via via che vennero aggiunti nuovi edifici». In questo periodo, la loro vita privata si svolge tra i pub dove vanno a bere e i club dove si esibiscono. Luoghi che oggi non esistono più, estinti insieme allo spirito “ rivoluzionario” che li animava. Il Criterion Pubblic House (oggi Ta Bouche 14/15, Market Passage, Cambridge) ne è un esempio. Oggi sostituito da un caffè dal nome francese: occupava metà dell'attuale superficie, nella parte più vicina a Market Street. Qui si incontravano soldati bianchi e di colore e si nel 1969. Scopriamo Libby, padrona di casa che è l'ex moglie di Thorgerson.

Per festeggiare i compleanni, con la gemella Rose, invitavano gli amici: quasi tutti a quel tempo suonavano. Oltre ai Pink Floyd, c'era gente come Paul Simon. Libby aiuta il fidanzato, Storm, a scegliere le pose che quei ragazzi dovranno assumere per la foto di copertina. Le viene in mente l'idea degli specchi e delle immagini che si allontanano a simboleggiare l'infinito. In questo scorcio temporale è intrappolato anche Ian Moor, detto Imo o Emo, nato a Cambridge e amico di Barrett e Gilmour nonché domestico di quest'ultimo in una delle lussuose ville. Ci racconta che fu lui a inventare questa parola, sebbene i Floyd non glielo abbiano mai riconosciuto.

Secondo alcuni Ummagumma è un termine gergale per indicare l'atto sessuale. Ci spostiamo ancora, rimanendo a Cambridge, verso il 1973, per arrivare a The Dark Side Of the Moon. Passeggiamo lungo il fiume Cam fino a incontrare la Wren Library che ospita volumi di alcuni studenti e docenti illustri del Trinity College, tra cui Isaac Newton che ha ispirato la copertina di uno degli album più famosi della storia del rock.


Ultima modifica di Pink il Gio Nov 13, 2008 3:00 am, modificato 1 volta

_________________
Pink gira in Frisbee Euro 7 Touring Black
Pink
Pink
Admin

Numero di messaggi : 684
Età : 59
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 28.10.08

https://bicielettriche.forumattivo.com/forum.htm

Torna in alto Andare in basso

Sulle note dei Pink Floyd Empty Re: Sulle note dei Pink Floyd

Messaggio Da Pink il Gio Nov 13, 2008 3:00 am

Girovagando nei dintorni scoviamo le bancarelle del Market Hill. Una di queste, Andy Record, foraggiava Syd appassionato di quegli album blues di Pink Anderson e Floyd Council che avrebbero ispirato il battesimo della band. Il nostro treno torna in questi luoghi con la memoria dei componenti mentre la personalità di Waters prenderà il sopravvento. Ma questo accadrà dopo nel 1979, siamo a The Wall. Forse alcune frasi e alcune immagini del disappunto degli alunni di fronte all'aggressiva frustrazione dei professori, nascevano già quando tutti e tre, Waters, Storm e Barrett, frequentavano la County High School, l'edificio del 1903 che oggi si chiama Hills Road Sixth Form College: il muro rappresenta un concetto più ampio che la struttura in mattoni.

L'argomento riguarda Roger e Roger: il fondatore e il leader del gruppo. Eredità che viene divisa tra i due protagonisti della vicenda: Barrett, l'esaurimento nervoso, l'LSD, la vita privata da un lato, Waters, i Floyd, e il resto, dall'altra. Waters erige un muro tra sé e i fan. L'incomunicabilità viene simbolicamente risolta con la rottura del muro nei concerti. Nasce un film dove Roger vive la vita di due persone. Facciamo una sosta alle Sauton Sands (Devon), nella copertina di A Momentary Lapse Of Reason, del 1987. Qui, l'amico e fotografo Storm, ha predisposto 800mila letti per creare il serpentone della foto. Concludiamo tra le note di The Division Bell, nei luoghi cui sono associati aneddoti che portano fino al 2001.

Osserviamo il St John's College, dove si laureò Douglas Adams, autore della Guida intergalattica per Autostoppisti e amico di Gilmour. Racconta un incontro con Gilmour ad una conferenza della Royal Geographical Society a sostegno della Enviromental Investigation Agency. David non sapeva che nome dare all'album, Adams aveva immaginato The Division Bell, ma lo avrebbe rivelato all'amico in cambio di 5000 sterline devolute per la causa ambientale, Gilmour donò l'introito dei concerti, 100.000 sterline, alla Enviromental Investigation Agency.

Come il nome, è famosa la copertina, due grandi statue realizzate da Storm, abbattute poi dal vento. Sullo sfondo, la Cattedrale di Ely, nei dintorni di Cambridge. Davanti a quel campo si sente l'assenza di quelle statue che incorniciavano un punto lontano. Il video del singolo dell'album, High Hopes, è un ricordo di Gilmour, attraverso Greantchester Meadows, i prati lungo il Cam dove i Pink Foyd andavano e dove Gilmour nacque (109 di Greantchester Meadows). Vicino alla sua scuola, la Perse School, c'è Long Road.

Presso uno dei due ponti di questa via c'era il Cut, nominato nei testi, luogo storico per il gruppo e i ragazzi di allora, che venivano qui a fumare chiacchierava con entrambi anche se questi non parlavano tra di loro. Scorriamo questi anni intensi, facendo tappa a Birmingham, città natale di Mason e location di un altro luogo storico: il Mothers Club, 151 High Street Erdington. Locale che in trent'anni si è trasformato da rock club a negozio di mobili. In soli due anni, qui si esibirono Deep Purple, Led Zeppelin, Jethro Tull, Van Morrison e Elton John. Dove oggi c'è il Walmsleys Carpets, al 151 di High Street Erdington, dove i Pink Floyd si esibirono in più occasioni e dove fu registrato parte dell'album Ummagumma. Siamo nel 1969 e il nostro treno torna a Cambridge.

Entriamo nel giardino di un'elegante villa a Great Shelford, all'11 di Cambridge Road. Siamo nella Trinity House, set della copertina di Ummagumma, disco di platino

(da Repubblica.it 10 novembre 2008)


Ultima modifica di Pink il Gio Nov 13, 2008 3:02 am, modificato 2 volte (Motivazione : seguito)

_________________
Pink gira in Frisbee Euro 7 Touring Black
Pink
Pink
Admin

Numero di messaggi : 684
Età : 59
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 28.10.08

https://bicielettriche.forumattivo.com/forum.htm

Torna in alto Andare in basso

Sulle note dei Pink Floyd Empty Re: Sulle note dei Pink Floyd

Messaggio Da NiMo il Gio Nov 13, 2008 4:09 pm

Bravissimo Pink, grazie per il bel post.
Colgo l'occasione per dare un'informazione a tutti coloro a cui piace il genere, a quelli della nostra generazione ed a tutti i giovani che si accostano alle note "Artistiche" anche recenti, e che non disdegnano un tuffo nei primordi, quando musica e poesia erano un tutt'uno, un vibrare di corde dell'anima, quando Peter Gabriel diceva che "ogni parola ha una sua chiave di violino".
Invito tutti gli interessati a visitare questi due siti:
Il primo:
http://www.progarchives.com/subgenre.asp?style=15
Consiglio di recarsi anche alle altre sezioni del sito per completare l'esplorazione della musica "Progressiva".
Il secondo:
http://www.italianprog.com/welcome.htm
Per veri intenditori della musica italiana degli anni '70.

Per quanto riguarda i miei gusti musicali, inserisco la mia attuale collezione e sottolineo che tutti i dischi o CD in mio possesso sono originali.
Se vogliamo salvare la musica non diventiamo dei pirati.
Eccovi l'elenco:

DISCOGRAFIE COMPLETE:
Pink Floyd..............1967-2001
Genesis.................1969-2000
Mike Rutherford.........1980-1982
Peter Gabriel...........1977-2002
Phil Collins............1981-2004
Steve Hackett...........1975-2006
Tony Banks..............1979-2004
Marillion...............1983-2003
The Cure................1980-1989
Le Orme.................1969-2004
Queen...................1973-1995
Jean Michel Jarre.......1976-1993
Goblin..................1975-1999
King Crimson............1969-1992
Yes.....................1969-2001
Emerson, Lake & Palmer..1970-2004
Area....................1973-1997
Gentle Giant............1970-1980
Van Der Graaf Generator.1969-1977
Jethro Tull.............1968-2003

ROCK PROGRESSIVE ITALIANO:
Acqua Fragile
Alan Sorrenti
Alphataurus
Alusa Fallax
Apoteosi
Area
Banco Del Mutuo Soccorso - Discografia completa
Biglietto per l'Inferno
Campo Di Marte
Celeste
Cervello
Corte Dei Miracoli
De De Lind
Il Balletto Di Bronzo
Il Paese Dei Balocchi
Jumbo
Latte E Miele
Le Orme - Discografia completa
Locanda Delle Fate
L'Uovo Di Colombo
Maxophone
Metamorfosi
Museo Rosenbach
New Trolls - alcuni album
Nuova Era
Nuova Idea
Osanna
Panna Fredda
Premiata Forneria Marconi - Discografia completa
Quella Vecchia Locanda
Raccomandata ricevuta ritorno
Rocky's Filj
Semiramis
Stormy Six

ROCK NEO PROGRESSIVE:
Abraxas - 1996
Arena - 1998-2002
Collage - Discografia completa
Discipline - 1997
Fish - Discografia completa
Gazpacho - 2007
IQ - Discografia completa
Kate Bush - 3 album
Nexus - 2001-2006
Pendragon - 1996
Saens - 2002-2004
Satellite - Discografia completa 2003-2007

ROCK PSYCHEDELIC SPACE:
Egyptian Kings - 2006
Eloy - 1973-1982
Hawkwind - 1974-1985
Nektar - 3 ALBUM
Ozric Tentacles - Discografia completa
Porcupine Tree - Discografia completa

ROCK SYMPHONIC PROGRESSIVE:
Anglagard - 2 album
Bacamarte
Camel - Discografia completa
Focus - 2 album
Rick Wakeman - 3 album

ROCK PROGRESSIVE ELECTRONIC:
Jon Anderson - 1976-1998
Tangerine Dream - 1980
Vangelis - Discografia completa

ROCK PROGRESSIVE FOLK:
Comus - 1971
Gryphon - 1974
Guy Manning - 1999-2005
Mostly Autumn - 2 album 1999-2001
Strawbs - 2 album 1971-1974

ROCK PROGRESSIVE RELATED:
Alan Parsons Project - 2 album 1976-1982
Iron Maiden - 1988
Led Zeppelin - 1971
Wishbone Ash - 1972-1996

ROCK PROTO PROGRESSIVE:
Deep Purple - Discografia completa 1970-1984
The Doors - 1967-1971

ROCK VARI:
Alice Cooper - 1971
Brand X - 1976
Crosby, Stills, Nash & Young - 2 album
Patti Smith - 2 album
U2 - Discografia completa

NEW AGE:
Callisto - 2004
Code Indigo - 2003
David Wright - 3 album
Enya - Discografía completa
F.r.e.u.d. - 1998
Mars Lasar - 1993
Mike Oldfield - Discografia completa
Patrick O'Hearn - 3 album

Ciao a tutti, NiMo. Smile

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
NiMo
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 58
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Sulle note dei Pink Floyd Empty Re: Sulle note dei Pink Floyd

Messaggio Da Pink il Gio Nov 13, 2008 5:06 pm

e bravo NiMO!!!! non ti credevo così preparato musicalmente applauso

però ragionandoci sopra, tu che sei un artista a 360 gradi non potevi non essere coinvolto così dalla musica. La prima a mio parere delle arti umane.

_________________
Pink gira in Frisbee Euro 7 Touring Black
Pink
Pink
Admin

Numero di messaggi : 684
Età : 59
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 28.10.08

https://bicielettriche.forumattivo.com/forum.htm

Torna in alto Andare in basso

Sulle note dei Pink Floyd Empty Re: Sulle note dei Pink Floyd

Messaggio Da NiMo il Gio Nov 13, 2008 5:28 pm

Sono molte le cose che ancora non sai di NiMo, caro ragazzo...
Il piacere di scoprire le cose pian piano non te lo voglio far perdere... scopriresti un pò troppo conoscendo il mio cognome !!! Wink

Abbraccioni, NiMo. Smile

_________________
Barcollo ma non mollo
"Il Mondo di NiMo"
NiMo
NiMo
MODERATORE

Numero di messaggi : 1763
Età : 58
Data d'iscrizione : 27.10.08

Torna in alto Andare in basso

Sulle note dei Pink Floyd Empty Re: Sulle note dei Pink Floyd

Messaggio Da Gina il Ven Nov 14, 2008 12:21 am

NiMo ha scritto:Sono molte le cose che ancora non sai di NiMo, caro ragazzo...

Abbraccioni, NiMo. Smile

LO HAI CHIAMATO......... ragazzo???????? MA ALLORA LO RICONOSCI ANCHE TU CHE E' GIOVANE..RAGAZZO!!!!!! Wink cosa? ciao ciao ciao ciao Wink
Gina
Gina
NUOVO UTENTE
NUOVO UTENTE

Numero di messaggi : 52
Età : 50
Località : Treviso
Data d'iscrizione : 30.10.08

Torna in alto Andare in basso

Sulle note dei Pink Floyd Empty Re: Sulle note dei Pink Floyd

Messaggio Da Pink il Ven Nov 14, 2008 12:24 am

grazie Gina!

_________________
Pink gira in Frisbee Euro 7 Touring Black
Pink
Pink
Admin

Numero di messaggi : 684
Età : 59
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 28.10.08

https://bicielettriche.forumattivo.com/forum.htm

Torna in alto Andare in basso

Sulle note dei Pink Floyd Empty Re: Sulle note dei Pink Floyd

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum